Influencer marketing, Salvatore Aranzulla si espande

Le aziende sono alla ricerca di un approccio sempre più friendly per raggiungere il proprio target di pubblico, e il ruolo degli influencer marketing assolve sempre meglio a questo compito. Essi sono in contatto quotidiano con migliaia di utenti che si fidano dei loro consigli, spesso di natura prettamente tecnica, che nella massima trasparenza possono diventare consigli per gli acquisti veri e propri. Nei followers, a seconda del settore in cui ci muoviamo, scatta un sano senso di emulazione, oppure la gratificazione di avere un rapporto diretto, tramite commenti, con un personaggio famoso. Gli influencer marketing si esprimono nel mondo della moda, del fitness, dei videogame, delle automobili, e imperversano nelle diverse piattaforme di comunicazione: siti, blog, social network, YouTube.

Ci sono settori in cui l’influencer marketing conquista i followers grazie a contenuti di estrema utilità, riuscendo a risolvere in poco tempo problemi tecnici fastidiosi. Naturale, allora che l’influencer marketing diventi un affidabile hub del web per gli utenti, i collaboratori che finirà col remunerare, e le aziende che decideranno di investire in pubblicità sul suo blog, creare affiliazioni e altre forme di collaborazione. È questo il caso di Salvatore Aranzulla, blogger siciliano che guida gli utenti alla risoluzione di problemi legati al mondo dell’informatica, con un linguaggio estremamente semplice e diretto e un accompagnamento step by step, o meglio clic by clic, all’obiettivo da raggiungere. Probabilmente erano gli stessi amici e conoscenti siciliani a chiedere continuamente consigli ad Aranzulla teenager, che avrà pensato bene di aprire un blog e mettere per iscritto istruzioni e consigli per i non avvezzi al mondo del computer. Tra i tecnici della materia ci sarà stato qualche detrattore di Aranzulla, perché per farsi intendere dalla più vasta platea di utenti, egli semplifica e rinuncia a spiegare i tecnicismi sottesi alla materia.

Tutto questo ha fruttato la creazione di Aranzulla Spa, azienda con diverse sedi e 12 milioni di visite mensile sul blog Aranzulla.it, che nel 2012 è risultato uno dei trenta siti più visitati in Italia. Di pochi giorni fa, invece, è l’accordo con UpStory per realizzare contenuti e storytelling aziendali basati sul tipico ruolo di esperto che Aranzulla si è ritagliato. Le aziende potranno così far conoscere i nuovi prodotti e servizi servendosi del tono di voce confidenziale e competente dell’influencer marketing. Facendo ipotesi fantasiose, si spiegherà agli utenti il nuovo sistema multimediale dell’ultima berlina arrivata sul mercato, la nuova app rilasciata da un’azienda di trasporti o il nuovo servizio web inaugurato da un corriere postale, con vantaggi a cascata per utenti, aziende e influencer marketing.