Instagram, arrivano i nuovi hashtag. Ecco come cambia la ricerca

E’ il social che negli ultimi tempi ha messo a segno i maggiori tassi di crescita e di gradimento. Piace, e tanto, anche alle aziende, per le grandi possibilità di advertising e comunicazione che offre. Ovvio che, con un simile potenziale e un bacino di utenti che solo in Italia si aggira sugli otto milioni di persone al giorno, il social nato inizialmente per condividere foto (e successivamente video) sia ormai grande e pronto a sperimentare nuove formule.

Rivoluzione hashtag

La paternità dell’hashtag, il simbolino con il #, si deve a Twitter. Ma dai cinguettii il celebre cancelletto è poi è emigrato anche negli altri social network. Di fatto, serve per “etichettare” un determinato argomento, un tema, una conversazione. E ora su Instagram gli hasthag avranno una funzione tutta nuova, e sono collegati al tasto “Segui” normalmente utilizzato per le Stories e i profili.

Cosa cambia rispetto al passato?

Adesso con il tasto Segui diventa possibile seguire, appunto, gli hashtag di nostro interesse. Non sarà quindi più necessario seguire un determinato account, ma si potrà fare una ricerca per “etichette”, ovvero per argomenti, che verranno proposti all’utente in maniera chiara e organizzata. Gli utilizzatori sono così svincolati dal dover seguire un determinato account, e potranno informarsi o curiosare semplicemente ricercando i temi di loro interesse. Per Instagram, si tratta di una piccola rivoluzione: sarà infatti il contenuto, l’argomento, il vero protagonista dell’esperienza. Si potrà perciò diventare follower non solo di un profilo, ma anche di un’etichetta. Se si è appassionati di design, sarà sufficiente seguire l’hashtag #design, così come se si è patiti di pallacanestro #basket.

Le opportunità per le aziende smart

Con questa novità, le opportunità per i vari brand di promuoversi e di farsi conoscere cambiano prospettiva. E’ evidente che occorrerà una politica attenta e mirata per creare degli hashtag corretti e puntuali collegati ai vari post, così da farsi trovare e seguire. Ancora, Instagram ha annunciato che i contenuti verranno organizzati in maniera organica, sulla base delle tendenze e delle preferenze espresse, così da non “intasare” la home di immagini legate agli #.

In arrivo la condivisione su WhatsApp?

Sembrerebbe in arrivo anche la possibilità di condividere i post di Instagram anche su WhatsApp. A oggi, da Instagram si può già condividere i propri contenuti su Facebook e anche su Twitter. In effetti, il percorso sembrerebbe tutto sommato naturale, visto che sia Instagram sia WhatsApp fanno parte dello stesso gruppo (Facebook Inc.).